Close

Vaccino antidifterico

Vaccino antidifterico

La malattia

La difterite è una patologia molto grave che viene trasmessa attraverso le vie aeree. La malattia è causata dal batterio Corynebacterium diphtheriae, in grado di causare gravi lesioni a organi come cuore e nervi e causare la formazione di membrane nel naso, nella gola e nella laringe che nei casi più gravi portano al soffocamento del soggetto. 1-2 casi su 10 possono essere mortali anche se curati con antibiotici.

Il vaccino

La vaccinazione è diventata obbligatoria dal 1939 e la sua diffusione ha contribuito alla drastica riduzione dei casi. Il vaccino viene creato a partire dalla tossina difterica, modificata in modo da non essere dannosa per l’organismo ma allo stesso tempo capace di stimolare le difese immunitarie contro la malattia. Il vaccino di solito viene somministrato nel vaccino esavalente (Vaccino DIFTO TETANO PERTOSSE EPATITE B POLIO HAEMOPHILUS INFLUENZAE B ). La prima dose viene somministrata a 3 mesi di età, la seconda a 5 e la terza tra gli 11 e i 13 mesi. Inoltre una dose di richiamo del vaccino è prevista a 5-6 anni di età. L’efficacia è molto alta: circa il 90% dei vaccinati risulta protetto contro questa patologia.

Effetti collaterali

Il vaccino può generare alcuni problemi lievi come:

  • Arrossamenti, gonfiore, tumefazione nella zona in cui si è effettuata la vaccinazione;
  • Febbre.

Questi effetti collaterali si presentano in media in 1 bambino su 4, compaiono entro 24 ore dall’inoculazione e scompaiono in 1-2 giorni.

Chi è esonerato dalla vaccinazione

Un bambino non può essere vaccinato se ha un’allergia grave nei confronti di una delle componenti del vaccino, oppure se ha manifestato una reazione allergica durante una precedente somministrazione del vaccino. Se si è affetti da malattie lievi come un raffreddore è comunque possibile essere vaccinati con sicurezza. Se invece il soggetto è affetto da malattie moderate o gravi è necessario attendere la completa guarigione prima di effettuare la vaccinazione.

Fonti: Le Vaccinazioni nell’Infanzia e nell’Adolescenza (Servizio Sanitario Emilia Romagna), VaccinarSì (Ministero della Salute).

Post Correlati